L’alimentazione, ed in particolare il sale, ha un ruolo fondamentale per chi soffre di pressione alta.

Uno dei principali responsabili della pressione alta è sicuramente il sale che quotidianamente assumiamo con l’alimentazione.
Di seguito alcuni consigli che vi aiuteranno a ridurre la quantità di sale assunta:

1 . Utilizzate ingredienti freschi anziché quelli elaborati tutte le volte che potete: potete risparmiare mille milligrammi di sodio se realizzate, ad esempio, zuppe o salse in casa. Provate a mettere in ammollo i legumi secchi piuttosto che aprire una lattina di legumi già pronti all’uso. Sì, è un impegno di tempo, ma se siete seriamente intenzionati a ridurre il sale nella vostra alimentazione è tempo ben speso.

2 . Scegliere cibi pronti con saggezza: se volete o dovete, per esigenze di tempo, optare per surgelati o verdure in scatola, cercate a scaffale prodotti a basso o ridotto contenuto di sodio. Ponete i cibi all’interno di un colino e sciacquateli sotto l’acqua corrente. In questo modo riuscirete ad eliminare parte del sodio in essi contenuto. Ridurre o eliminare il sale supplementare in una ricetta che richiede prodotti in scatola è un altro trucco che, per chi soffre di pressione alta, più aiutare ad avere un’alimentazione più sana.

3 . Misurare, misurare: è buona norma utilizzare dei misurini quando aggiungiamo il sale ai nostri cibi per essere sicuri che non stiamo esagerando. Anche se una ricetta richiede un “pizzico” o “quanto basta” di sale, cerchiamo di dargli un valore, ad esempio, la punta di un cucchiaino da te e verifichiamo, assaggiando, se è sufficiente per la preparazione o se ne va aggiunto altro.

4 . Distraete il vostro palato: aromi acidi come il limone o l’aceto possono aiutare a far emergere la sapidità intrinseca di un alimento. Questo stratagemma vi aiuterà sicuramente a ridurre, o addirittura eliminare, il sale. Oppure, provate ad aggiungere una grattugiata di scorza di limone, una spruzzata di erbe fresche o secche tritate. Sebbene non siano un sostituto perfetto del sale, possono contribuire a facilitare la transizione verso un’alimentazione povera di sale soprattutto se si soffre di pressione alta.

5 . Esaltate il sapore delle verdure naturalmente: poiché molte verdure hanno sapori che i palati percepiscono come amaro, queste tendono ad essere bersaglio di un uso eccessivo di sale per contrastarne il sapore. Anziché aggiungere sale, provate ad arrostire o grigliare le verdure. Queste tecniche di cottura contribuiscono a far emergere la loro dolcezza naturale e dare loro una bell’aspetto caramellato.

FONTE: http://www.eatingwell.com/nutrition_health/blood_pressure/easy_ways_to_cut_sodium?page=7