Con “pressione arteriosa”, si intende quella forza con cui il sangue viene pompato dal cuore verso i vasi sanguigni. Questo organo infatti, attraverso contrazioni e rilassamenti, invia il sangue a tutti i tessuti del corpo.
Parlando di numeri per la pressione, la scala di riferimento è il millimetro di mercurio (mmHg). Abbiamo due valori per misurarla: la massima, o sistolica, dipende dalla quantità di sangue espulso ad ogni contrazione; il suo valore ideale è intorno ai 120 mmHg. La minima, o diastolica, dipende dalla diminuzione del flusso sanguigno nelle arterie; il suo valore ideale è intorno agli 80 mmHg.

Alcuni comportamenti quotidiani per controllare la pressione arteriosa

Per non avere problemi a lungo termine con la pressione sanguigna, dobbiamo anzitutto avere cura del nostro corpo. Durante la giornata, cercate di muovervi a piedi, anche a passo sostenuto: bastano una ventina di minuti. Per quanto riguarda l’alimentazione, considerate l’uso del potassio: patate, banane, piselli e frutta secca sono degli ottimi alleati per il vostro benessere. Poco sale, inoltre, e poco caffè (è consigliato il decaffeinato) sono alcune possibili strategie da adottare.

Infine, anche un bicchiere di vino o birra al giorno possono aiutare a prevenire le malattie cardiache.